ROUTERHINO: PER I NOSTRI PICCOLI CYBERNAUTI

 

ROUTERHINO

 

 

ROUTERHINO: PER I NOSTRI PICCOLI CYBERNAUTI

Eh sì, nell’era del digitale, di internet, dei social media e dei touch screen i più a loro agio sono proprio i bambini. Se siete genitori come me, l’avrete testato personalmente. Io sono mamma di due splendidi maschietti di 10 e 5 anni. Ho avuto la fortuna di vivere la loro crescita giorno per giorno, di apprezzare ogni loro piccola conquista: la prima parolina, la prima pappa, i primi passi… Eppure, ancora oggi, non riesco a capacitarmi della facilità con cui si destreggino con ogni genere di supporto tecnologico. Anche i più sofisticati, addirittura ancor prima di saper parlare! Era già sconvolgente vedere il maggiore che a 3 anni “switchava” autonomamente dalla tv, alla Wii, al lettore cd, al decoder di Sky come se nulla fosse… immaginatevi trovare il piccolo che a soli 2 anni maneggiava il mio i-pad selezionando le app, i giochi o i suoi video preferiti, con la destrezza di un cybernauta navigato. Uno schock! Quelle ditina così piccine, imbrattate di pennnarelli colorati, erano in grado di padroneggiare il touch screen come la cosa più naturale del mondo: facevano scorrere le slide, ingrandivano le immagini, selezionavano elementi, scovando addirittura insospettabili funzioni a me sconosciute!!! Alzi la mano chi non si è trovato in una situazione analoga. Lo sapevo… Anche voi fate parte del gruppo di genitori frastornati di uno di questi piccoli “mostri”. E all’inizio orgoglio e stupore si alternano inevitabilmente in noi. “Il nostro bambino è un genio! “Avete visto? Seleziona i suoi cartoni da youtube!” “Oh, da grande farà sicuramente ingegneria informatica!”…. Ma poi torniamo con i piedi per terra, ci rammentiamo di essere dei genitori e capiamo che purtroppo esiste un altro lato della medaglia: navigare in internet può essere estremamente rischioso, per un bambino. Anche se li affianchiamo, se siamo attenti a ciò che guardano, il rischio di incappare involontariamente in siti o immagini dai contenuti inadatti, ad esempio violenti o pornografici, è molto più frequente di quanto immaginiamo. Emerge quindi la necessità di proteggere i nostri figli, senza per questo cadere nell’inutile proibizionismo (decisamente controproducente oltre una certa età…). Ma come possiamo lasciar vivere serenamente la tecnologia ai nostri bambini, evitando che facciano brutte esperienze? Bene, ve lo dico io: è un semplice e innovativo router Wi-Fi, nato per proteggere le famiglie dai contenuti su internet non adatti ai bambini, spostando il filtro del parental control dai dispositivi all’intera rete domestica! E’ quanto proposto con Routerhino dalla start-up tecnologica CFBOX di Desenzano del Garsa (BS), che ha lanciato una campagna globale di finanziamento sulla nota piattaforma di crowfounding Kickstarter.com. Routerhino, utilizzando una tecnologia smile a quella delle reti aziendali per bloccare l’accesso a siti e contenuti specifici, rappresenta una novità assoluta per il mercato domestico ed è pensato per filtrare social network, chat, motori di ricerca, video e contenuti inadatti ai minori, su tutti i dispositivi connessi alla rete di casa. A differenza dei metodi più comuni esistenti per la protezione dei singoli dispositivi, Routerhino è un hardware, ossia un’unica soluzione integrata per proteggere la navigazione da qualsiasi dispositivo connesso alla rete Wi-Fi. Oltre alla sicurezza, l’obiettivo di CFBOX è di proporre un prodotto semplice e intuitivo: per rendere operativo Routerhino basta collegare due cavi, quello dell’alimentazione elettrica e un cavo di rete da connettere al router esistente in casa. E il gioco è fatto! Ci si collega alla nuova Wi-Fi (ad esempio Rhino-A1B2C3) con la password in dotazione, si compila una rapida registazione dell’utente e si è pronti per navigare in totale sicurezza. Routerhino è già pre-configurato nelle categorie dei contenuti internet da bloccare e si aggiorna autonomamente. In ogni caso il genitore può intervenire liberamente, agendo sulle singole categorie o funzionalità dell’apposito pannello di controllo web, accessibile anche da remoto. “Routerhino è il primo passo di un lungo percorso” – spiegano i fondatori di CFBOX, Marco Gallina e Stefano Caminaghi –  “La nostra start-up sta infatti sviluppando sempre nuove soluzioni per rafforzare la sicurezza, pianificando per il 2017 una serie di incontri nelle scuole per sensibilizzare ragazzi e genitori sui pericoli presenti nel web”. E noi, Ethical-Friend, non possiamo che sostenerli!

Per pre-ordinare il vostro Routerhino non dovete far altro che cliccare qui . Per ottenere invece lo speciale sconto del 10% sull’acquisto, inviate una mail a hello@routerhino.com, indicando il codice promozione “ETHICALCODE10”. Avete tempo solo fino al 31 marzo 2017, termine ultimo della campagna di crowfounding. Io ho già ordinato il mio… ^_^ #ingoodwetrust

 

Post by Stefi

Pics by CFBOX Press

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Be first to comment