MUJI HUTS: RIFUGI DI DESIGN NELLA NATURA

MUJI HUTS: RIFUGI DI DESIGN NELLA NATURA

Quest’anno a Babbo Natale vorrei chiedere un regalo speciale: un mini rifugio nella natura, una Muji Hut.
Presentate alla Tokyo Design Week di qualche anno fa e in vendita a partire dal 2017 in Giappone, queste mini capanne perfabbricate sono state studiate in base a un criterio di economia spaziale sia nella struttura che nell’arredamento.
L’idea della Muji Hut è quella di una fuga dal caos della città,un piccolo luogo intimo ed essenziale dove trascorrere il proprio tempo libero e trovare pace e concentrazione. La compattezza dell’ingombro permette di creare un’abitazione che si presta ad esser collocata con grande facilità e, in alcuni stati, senza alcun permesso legale.
Tre le versioni, tre i designer: Jasper Morrison, Konstantin Grcic e Naoto Fukasawa.
Le tre strutture abitative si differenziano fondamentalmente per pochi elementi, per la varietà di scelte stilistiche e di materiale: la capanna di sughero di Jasper Morrison, quella in alluminio di Konstantin Grcic e quella in legno realizzata da Naoto Fukasawa.
Il costo? Dai 25 ai 40.000 euro.

“La mia Muji Hut rappresenta lo spazio minimo coperto che è edificabile in Giappone senza bisogno di permesso di costruire (3 x 3.3 x 4.5m)” (K. Grcic)

“Ogni volta che penso di andre in campagna per il weekend, mi immagino una piccola casa con tutto ciò di cui ho bisogno per un breve periodo: un posto per cucinare, un posto per mangiare, un posto per lavarmi e un posto per dormire” (J. Morrison)

“C’è un certo fascino nel sentire la parola “capanna”, non è proprio come una casa vacanze, ma nemmeno così essenziale come andare in campeggio. Con una piccola capanna sai di poter scivolare nella natura ogni volta che ti va.”
(N. Fukasawa)

 

Post by Alice

Image source:   1. 2. 3. 4.5.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Be first to comment