TAGLIATELLE DETOX DI MARTIN: GUSTO E BENESSERE

TAGLIATELLE DETOX DI MARTIN: GUSTO E BENESSERE

Oggi, per la sezione food di Ethical-Code, voglio presentarvi una new entry. Lo abbiamo incontrato in occasione del nostro primo Ethical Fashion Event durante la settimana della moda milanese, presso lo Chateau Monfort e il Concept Design Store Understate. Lui è Martin Vitaloni, Executive Chef del ristorante Rubacuori, che ha realizzato per noi e i nostri ospiti un raffinato buffet vegano, saporito e fantasioso. Per evitare ogni sorta di polemica o contestazione, tengo a precisare che Martin non è uno chef vagano ma è un professionista poliedrico e preparato, con un vissuto da vegetariano, in grado di soddisfare pienamente le esigenze di una clientela particolare come quella vegetariana e vegana: una dote non comune tra i suoi colleghi… E a noi questo piace molto! Oggi Martin ha voluto regalaci una sua ricetta veganfriendly creativa e disintossicante, perfetta in vista della stagione autunnale appena cominciata.  Sono certa che le donne all’ascolto ne apprezzeranno i benefici… ^_^ Grazie Martin! #ingoodwetrust

 

DETOX-TELLE, le tagliatelle detossinanti

Per la pasta:

500 gr Farina di semola di grano duro

200 gr Latte di soia bio

5 gr Alga Spirulina in polvere

 

Per la salsa:

200 gr Finocchi

1 Limone

Olio Extravergine d’oliva qb

Sale qb

Menta

Semi di Canapa decorticati

 

Fare la pasta per le tagliatelle impastando tutti gli ingredienti sopraindicati; se l’impasto dovesse necessitare di umidità, bagnarsi le mani con acqua naturale. Tirare le tagliatelle e riporre in frigo. Per la salsa, bollire i finocchi tagliati sottili in acqua poco salata; una volta cotti, metterli nel blender e frullare emulsionando con olio extravergine d’oliva crudo, aggiustando di sale. Cuocere le tagliatelle e condirle in una ciotola con olio extravergine, menta in foglie spezzata a mano, succo di limone e semi di canapa tostati. Disporre in un piatto la salsa al finocchio in quantità a piacere ed adagiare le tagliatelle sopra alla salsa. Buon appetito!

 

Post by Stefi

Image source by Martin Vitaloni

Be first to comment