May, 2015

DIAMOND LUISANT: A LOTUS FROM MUD

DIAMOND LUISANT: A LOTUS FROM MUD

Quando arte e creatività si fondono sapientemente, guidate da una lungimirante visione etica volta a trasformare un materiale apparentemente insignificante in qualcosa di meraviglioso, nascono realtà importanti destinate a stravolgere il panorama dell’haute couture. Come nel caso di Diamond Luisant, neo nato brand italiano che utilizza materiali di riciclo o addirittura di scarto per creare collezioni d’alta moda di una bellezza disarmante. Non si butta via nulla: tende, copriletti, cialde di caffè, tappeti in finto pelo, bottoni riciclati, centrini, nastri per bomboniere danno vita a capi d’abbigliamento dalle linee più svariate che spaziano dal minimalismo etrusco fino ad arrivare alla più sontuosa opulenza barocca. Totalmente cruelty-free e veganfriendly, oltre che sustainable-chic, Diamond Luisant è recentemente entrato a far parte del progetto Animal Free Fashion tra le aziende con il punteggio massimo del rating richiesto. Fondato da un duo dinamico di brillanti professionisti – Diamond (artista poliedrico e geniale stilista) e Josemar José Andena (tatuatore appassionato e CEO del marchio) – questo marchio farà presto parlare di sé. Come un fior di loto che nace dal fango, da oggi l’alta moda trarrà vita dal riciclo.

 

Post by Stefi

ph. by Luca Di Fazio – Claudio Davolio – Mario Gramegna

Image source: 1. 2. 3. 4.

Leave a comment

DESIGN: SOFFIONI DA INTERNI

DESIGN: SOFFIONI DA INTERNI

Dopo il primo excursus sul tema “soffioni e design”, ora il campo si allarga e lo sguardo si pone sul disegno come decorazioni d’interni. Da foto marco a disegni stilizzati, la perfetta simmetria radiale del soffione, associata alla sua delicata naturalezza, è capace di caratterizzare in maniera decisa gli ambienti domestici.

1. Una foto macro del dettaglio di un soffione è il motivo decorativo della carta da parati di Wall Art, disponibile in due formati (240×270 oppure 360×300 cm). Essendo divisa in cinque fasce, con un minimo di manualità, è possibile applicarla da soli utilizzando normale colla per carta da parati.

2-3. Di immediato effetto l’applicazione di bianchi stickers con motivi floreali su una parete colorata. Questi adesivi, che riproducono la silhouette di un soffione fuori scala, sono prodotti in Inghilterra e possono essere assemblati a piacere.

4. Sempre stickers bianchi ma in formato reale. Questa parete è tappezzata di piccoli soffioni, creando l’illusione di un campo estivo. Semplice idea ma di grande impatto.

5-6-7-. Come nell’immaginario di “Alice nel paese delle meraviglie”, il mondo improvvisamente si ribalta. Ed ecco un campo di soffioni che pende dolcemente dal soffitto. La fantastica installazione dell’artista tedesca Regine Ramseir, creata per ArToll Summer Lab nel 2011, è realizzata con circa 2.000 soffioni, raccolti e protetti con una speciale lacca dall’artista stessa in modo da mantenere intatta la delicata bellezza del frutto.

8. Il motivo a soffioni è qui presentato in un’ incisione su tavoletta di argilla. Alla leggerezza del tema rappresentato si associa la fragilità del materiale, creando un insieme poetico.

9. Dandelion è il nome della serie di piastrelle esagonali della collezione 2014/15 disegnate da Claesson Koivisto Rune per Marrakech design. Queste piastrelle in cemento, disponibili in 12 diversi colori, rimandano a grafiche e pattern tessili di stampo giapponese e possono essere combinate tra loro. Prodotte in piccole fabbriche in Marocco: ogni elemento è un pezzo unico, con le sue mini irregolarità e peculiarità, caratteristiche che aggiungono un tocco di naturalezza senza per questo comprometterne la qualità e la resistenza.

 

Post by Alice

Image source: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9.

Leave a comment

SOGNI DA REALIZZARE: RESPONSIBLECHIC & ONIRIKOS

 

SOGNI DA REALIZZARE: RESPONSIBLECHIC & ONIRIKOS

Voglia di vacanza, di mare, di mete da sogno in cui rigenerarsi, lasciando alle spalle stress lavorativo e frenesia cittadina… Chi non l’ha desiderato almeno un miglialio di volte, seduto alla scrivania del proprio ufficio? Bene. Se avete dei sogni come questi da realizzare, non vi resta che affidarvi a ResponsibleChic Altelier, un tour operator specializzato in viaggi ecosostenibili ma di lusso. Vi avevo già parlato di questo brand alcune settimane fa in un altro post. Oggi vorrei spendere due parole in più per presentarvi meglio Alessandra e Isabella, ideatrici e responsabili di questa bellissima realtà.

 

Stefi: Buongiorno ragazze. Diteci, come è nato ResponsibleChic?

 

Alessandra e Isabella: Il marchio ResponsibleChic Atelier è stato ideato con l’obiettivo di sfatare il mito che viaggiare in maniera sostenibile significhi farlo “zaino in spalla”, scegliendo strutture basic e rinunciando a tutti i confort che di solito caratterizzano una vacanza.

 

S: Ottimo! Una visione molto affine a quella di Ethical-Code, non trovate? Etico associato alla classe, alla qualità e all’eleganza…

 

A & I: Assolutamente. Crediamo fortemente che il Turismo di Lusso abbia le potenzialità e i mezzi per promuovere la filosofia di un turismo “green” e gli esempi non mancano: Il The Brando nella Polinesia Francese, il Pacuare Lodge in Costarica, il Misool in Indonesia, il Maalifushi by COMO alle Maldive, i Luxury Camp di Wilderness Safaris fino ad arrivare all’esclusivo North Island alle Seychelles, sono solo alcuni degli Eco-Luxury Resort impegnati nel rispetto delle politiche di tutela ambientale e nel sostegno alle comunità locali che vengono coinvolte nei progetti di sviluppo sostenibile.

 

S: Splendido, davvero. Ho anche saputo che di recente c’è stata una grossa novità per il vostro marchio…

 

A & I: In effetti sì. Da oggi ResponsibleChic Atelier è ufficialmente affiliato al brand Onirikos, Tour Operator specializzato nell’ideazione ed organizzazione di Esperienze di Viaggio, individuali o collettive, di altissimo livello che negli ultimi anni è diventato il punto di riferimento per il Turismo di Lusso in Italia e nel Mondo. I suoi Experience Designer costruiscono proposte interamente personalizzate in base alle richieste dei clienti, impegnandosi ad esaudire ogni desiderio e offrendo servizi esclusivi fuori da ogni circuito tradizionale. Onirikos si differenzia dalla maggior parte delle Agenzie e Tour Operator poiché non dispone di un vero e proprio catalogo: tutte le Esperienze di Viaggio ideate sono realizzate interamente su misura.

 

S: E voi che ruolo avrete all’interno di questo brand?

 

A & I: Noi saremo Experience Designer per Onirikos e continueremo a progettare insieme a voi esperienze di viaggio uniche e ovviamente eco-chic! E in occasione di questo nuovo post, vogliamo regalare a tutti i lettori di Ethical-Code uno sconto del 10% sulle nostre consulenze per tutto il 2015.

 

S: Fantastico! Grazie infinite, Alessandra e Isabella. Sono certa che i nostri lettori apprezzeranno moltissimo. Mi raccomando teneteci aggiornati sulle novità e sulle mete “green” di ResponsibleChic.

L’estate è alle porte e se ancora non avete deciso dove trascorrere le prossime vacanze, direi che ResponsibleChic e Onirikos potrebbero essere una stilosissima soluzione ecosostenibile! Che ne dite? ^_^

 

Post by Stefi

Leave a comment

GET THE LOOK OUTFIT IDEAS

GET THE LOOK OUTFIT IDEAS

1. Clutch oversize in Eco-Pitone e Vernice con tracolla a catenella removibile by Jill Milan – 2. Serum Active, Siero Anti-Age cruelty-free per Uomo e Donna by Shani – 3. Blazer Crepe destrutturato in acetato e viscosa by Lanvin – 4. Anello Cheveron in Argento by Arme De L’Amour – 5. Pantaloni in Crepe a sigaretta in acetato e viscosa by Lanvin – 6. Decolté in Vegan-Leather Metallizzata by Zette Shoes.

 

Post by Stefi

Image source: 1. 2. 3. 4. 5. 6.

Leave a comment

JILL MILAN: INNAMORATI DI UN LUSSO VEGANO

JILL MILAN: INNAMORATI DI UN LUSSO VEGANO

Dopo una deludente ricerca, durata anni, di borse d’alta classe, belle ed eleganti che fossero anche etiche, nel 2010 Jill Fraser e Milan Lazich decidono di fondare Jill Milan, società specializzata in accessori lusso dal design americano, ma totalmente Made in Italy. Ogni borsa è un’opera d’arte, una creazione unica e meravigliosa pensata per donne moderne che ricercano qualità ed esclusività in un accessorio moda davvero essenziale. Cucite a mano dai migliori artigiani italiani, esperti nella realizzazione di accessori lusso in tutto il mondo, le borse vegan Jill Milan sono realizzate intereamente senza pelle, pelliccia o altri materiali di origine animale, utilizzado tessuti preziosi e naturali come velluti, eco-scamosciati e morbidissime eco-pelli. Con un forte impegno nei confronti degli animali e della beneficienza, Jill Milan supporta numerose associazioni animaliste donando parte del ricavato ad organizzazioni impegnate a salvare e ricollocare ex cavalli da corsa, altrimenti desitnati al macello. Divenute un “must” tra le più note star di Hollywood, queste borse vegan conquisteranno anche voi. #ingoodwetrust

 

Post by Stefi

Leave a comment

SOFFIONE: LA FORZA DELLA LEGGEREZZA

SOFFIONE: LA FORZA DELLA LEGGEREZZA

Il Soffione, simbolo rappresentativo di Ethical Code. Un’immagine onirica in grado di ricondurre ai desideri più profondi, all’innocenza dell’infanzia e alla legerezza dei pensieri, nonostante le salde radici ben piantate nel terreno. Un elemento naturale, semplice ed etereo, in costante mutamento. La forza del desiderio e la leggerezza del soffio possono spargere i suoi semi ovunque, anche a km di distanza, creando nuovi piccoli fiori che a loro volta daranno vita ad altri Soffioni… Quest’elemento è fonte d’ispirazione anche per moltissimi designer, specialmente nella realizzazione di fonti di illuminazione estremamente originali. E la nostra Alice, architetto e interior designer specializzato in bioarchitettura, ha scelto di presentarvi questi particolarissimi elementi.

1. The secret of Light. Un sistema d’illuminazione che mima il gesto irresistibile che si compie con un soffione in mano. Basta scuotere gentilmente la lampada e i sensori di movimento l’accendono. Un soffio e si spegne! Designers: Qin Xue, Cao iXiaoxiao & Wei Hangshuai.

2. Sembrano cubetti di ghiaccio che intrappolano soffioni strappati da un prato. In realtà queste spettacolari lampade sono composte da piccoli blocchi acrilici dentro cui sono sospesi dei veri Denti di Leone. Si chiamano Tampopo Oled: tampopo in giapponese significa appunto Dente di Leone. Un mini led è incorporato nello stelo. Progettate da Takao Inoue, sono state esposte al Salone del Mobile di Milano 2014.

3-5. Dandelion Fragile Future by Studio Drift. Davvero geniali questi pezzi realizzati con soffioni naturali. I semi a palla sono stati incollati a mano ad un led alimentato da una batteria a 9V e sono collegabili in serie.

4. Cinque soffioni che danzano leggeri ad ogni spostamento d’aria. Dandelion Light è la lampada a stelo con corpo illuminante in poliestere, disegnata da Sunghwa Jang, studente alla Kingston Univerity di Londra.

6. The Hundred Thousand Dandelions. Dettaglio di una scultura di Harry Bertoia, realizzata in acciaio e ottone su una base in ardesia. Magnifica interpretazione della forza e insieme della leggerezza di questo frutto della natura.

7. Illustrazione per Dandelion Vineyards – Designer Unknown

 

Post by Alice e Stefi

Image source: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Leave a comment