LIGNEAH: QUANDO LA PELLE E’ DI LEGNO…

LIGNEAH: QUANDO LA PELLE E’ DI LEGNO…

Una start-up italiana rivoluziona il mondo dell’accessorio. Possibile? E’ settembre 2012 quando Marta Antonelli, neo diplomata allo IED con una specializzazione in design per scarpe e accessori, fonda insieme al padre MyMantra srl, detentrice del brevetto Ligneah, una fibra di legno studiata e prodotta in Italia con materiali laser altamente tecnologici. Fin da subito è nata l’idea di creare una linea di accessori, in particolare di borse, che prenderanno il nome di OOD. Un’ampia proposta di linee accompagnano la donna da mattina a sera, mentre la bellezza delle pochette obbliga all’uscita serale con le amiche! La palette di colori è in grado di soddisfare qualsiasi necessità, dai classici nero e blu, sino ai toni maculati e, perchè no, pitonati! La morbidezza della fibra, finemente lavorata a laser rende difficile credere si tratti di acero, betulla, bolivar o frassino, eppure è così. Curioso come questa illusione ottica rimanga percepita anche al tatto; lo spessore è quello di un tessuto, la morbidezza e plasticità, contrapposti ad una ottima resistenza rendono il prodotto davvero eccezionale.

Non dimentichiamo però che, proprio come per la pelle, la fibra di legno può essere impiegata per qualsiasi tipo di accessorio, dal portafogli alla scarpa. Proprio per le naturali caratteristiche di traspirabilità e resistenza all’acqua, le scarpe vantano performance che una qualsiasi pelle si sognerebbe!!

L’azienda vanta una sostenibilità ad altissimi livelli, tanto che per ogni albero è possibile realizzare 200 borse e 150 paia di scarpe; per ogni prodotto venduto poi, grazie alla collaborazione con Tree-Nation, viene piantato un albero in Nigeria e Burkina Faso, restituendo così, in termini percentuali circa il 350% in più rispetto a ciò che viene consumato.

Numerosi i riconoscimenti che hanno accompagnato lo sviluppo di OOD, non da ultimo l’iserimento nell’elenco Animalfree di LAV legato alla moda sostenibile.

Ancora una volta l’Italia si conferma protagonista della rivoluzione etica.

 

Post by Maria Chiara

Moodboard Marta

Image source: 1. 2. 3.

Be first to comment